IN QUESTO NUMERO (51, Aprile 2022)

La nostra Rivista on line

  • Articoli e Rubriche di Esoterismo, Magia, Stregoneria, Mistero, Divinazione.
  • Articoli e Rubriche di Benessere psicofisico, Medicina Naturale.
  • Articoli e Rubriche di Spiritualità.
  •  Interviste col mistero e Incontri con gli Autori e gli Editori.
  • Recensioni e segnalazioni di Libri.
  • Poesia e Narrativa.

In questo numero (6 Aprile 2022)

ESOTERISMO DELLA BIBBIA: GIOBBE di Gaetano Dini
Il Libro di Giobbe fa parte dei libri biblici sapienziali. La trama del racconto è questa. C’era un servo di Dio, un uomo giusto chiamato Giobbe. Aveva tutto nella vita, figli, servi, case, bestiame.
Satana parlò di Giobbe a Dio, dicendo che è facile essere un buon fedele quando tutto va bene nella vita. E così Dio permise a Satana di “toccare”, di colpire Giobbe per vedere se fosse rimasto fedele anche nella cattiva sorte. Giobbe venne così privato dei figli, dei servi, dei beni…

MISTERI DELL’AMORE: LE ANIME COMPAGNE di Aurora
Noi  siamo tutti anime, scendiamo sulla terra con uno scopo ben preciso: la nostra evoluzione.
In questo viaggio terreno non siamo soli: instauriamo relazioni, incontri con altre anime, viviamo determinate esperienze e impariamo da esse lezioni di vita. 
Ma chi sono coloro che incontriamo? Possono essere anime compagne, anime gemelle, fiamme gemelle.
Ed ognuna di loro entra nella nostra vita con un obiettivo ben preciso.
Vediamo ora di capire di cosa stiamo parlando… 

I TAROCCHI MOTIVAZIONALI: LA MORTE di Carlo De Rossi
Il tredicesimo archetipo, chiamato anche arcano senza nome, può suscitare preoccupazione o malessere, data l’immagine della morte che, munita di falce, si fa largo tra corpi o parte di essi. Tutto ciò che è in superficie, viene reciso. La forza motrice della lamina è nel suo messaggio evolutivo; non è possibile crescere senza sopprimere atteggiamenti o pensieri bloccanti. Ed è proprio la paura del cambiamento a chiamare in causa la Morte: ciò che non ci appartiene viene tagliato, soprattutto vecchie consuetudini, vecchie relazioni, ruoli non più funzionali. E’ l’arcano della trasformazione per eccellenza. Le membra sparse al suolo rappresentano la frammentazione dell’Ego che, per rinnovarsi, è costretto a lacerarsi, ad accettare una transizione necessaria e rigenerante…

LA ROMA DEI TEMPI ARCAICI di Gaetano Dini
Per alcuni storici Roma non è nata da un atto di fondazione ma dalla progressiva riunione di villaggi sparsi posti lungo le falde dei monti e dei colli vicino all’isola Tiberina, zona di guado del Tevere dove già dall’età del bronzo transitavano i pastori con il bestiame durante la Transumanza. Nell’età del bronzo si era infatti formato non lontano dall’isola Tiberina un punto di incontro per il mercato del bestiame e del sale (il futuro Foro Boario). In seguito alla costruzione in loco di recinti ed empori vari, sono sorti i primi villaggi sulle falde dei monti e colli circostanti che col passare dei secoli sono confluiti in un unico centro abitato chiamato Roma…

MESSAGGI DAGLI ANGELI (SEDICESIMA PARTE) di Satya
Occorre scoprire il guaritore che è in noi e come egli può agire. Quando vi è necessità di guarigione, a qualsiasi livello, l’Anima spinge a cercare, a conoscere, a comprendere, ad agire, per giungere ad esso. Quasi sempre si cerca un qualcosa o un qualcuno che ci possa guarire. Spesso si sceglie di eliminare in fretta i sintomi delle malattie, senza chiedersi il motivo per cui si sono verificati: si considera la malattia una cosa naturale, che può accadere sempre e a chiunque. E quando il cuore soffre, facilmente si attribuisce la causa a qualcosa, a qualcuno, ad una situazione. Si va da un medico, poi da un altro. Se questi non risolvono il problema, si cercano guaritori o terapeuti, si provano vari tipi di rimedi, si sperimentano diverse tecniche di guarigione. Qualcuno si ferma a questo punto, qualcuno invece prosegue la ricerca fino a quando scopre che l’unico Grande Guaritore è già dentro di lui. Comprende così che le radici di ogni disarmonia sono sempre dentro se stessi…

L’ARCOBALENO DELL’ANIMA (QUATTORDICESIMA PARTE) di Sophie Duval
Vivere la vita a colori… è ciò che credo e spero per tutti noi. I colori sono parte della nostra vita, come abbiamo visto in questa rubrica. Ci vestiamo a colori, mangiamo con i colori e la nostra casa può diventare colorata. Ma vedere la vita e viverla in questo modo è qualcosa che secondo me è molto di più… Significa essere persone positive, solari, ottimiste; e ognuno di noi può avere un colore fondamentale e importante per se stesso…

MEDITAZIONE E CONSAPEVOLEZZA (PARTE UNDICESIMA) di Emanuela Cella Ferrari
Se durante la meditazione ripetiamo una parola, come un mantra, essa agisce in modo benefico sui nostri corpi sottili. In questo modo manteniamo il controllo della nostra mente; ma non solo, questi momenti di meditazione ci arricchiscono completamente. Questo metodo meditativo è molto semplice; si tratta di scegliere un vocabolo adatto alla situazione sulla quale vogliamo intervenire in modo positivo. Quindi di seguito vediamo alcuni esempi. Se siamo ansiosi possiamo scegliere come mantra: tranquillità. In caso di rabbia: serenità. Se siamo stanchi: benessere fisico…

RACCONTO: IL SOGNO di Gaetano Dini
Cammino lentamente lungo la spiaggia dove so che si è svolta la battaglia navale di “Dan no ura” che pose fine alla “Guerra Genpei” (1180-1185) tra le due famiglie imperiali Minamoto e Taira. La famiglia Taira venne sconfitta dalla famiglia Minamoto…

LE RECENSIONI DI PRIMAVERA di Redazione