HO INCONTRATO UNA STREGA di Agata Rapisardi

Ho incontrato una strega di AGATA RAPISARDI
Edizioni Aradia, 2009, 108 pagine, Euro 13,00
www.aradia-edizioni.it

Ho incontrato una strega è la storia di una esperienza ai limiti dell’impossibile. L’autrice è andata alla ricerca di una autentica “strega” italiana, o meglio di una delle ultime donne sagge che vivono tra le montagne del Friuli. Il libro è la fedele trasposizione dei colloqui tra le due donne, l’una giornalista e scrittrice, l’altra depositaria di una sapienza antica che niente ha potuto cancellare, neppure secoli di violenza, coercizione e morte.

Dopo una introduzione storica che ripercorre le tappe della persecuzione, i decreti legislativi contro la stregoneria, i tribunali dell’Inquisizione, entriamo nel vivo della vicenda.
Agata (Tina per gli amici) incontra Gera tra le doline carsiche, in una casetta di pietra. La “Stria” è lontanissima dai personaggi folkloristici e spesso grotteschi ai quali ci hanno abituato il cinema e certa letteratura:

sull’uscio, i capelli corvini al vento, un viso giovane e vecchio allo stesso tempo che esprime una vita interiore vissuta intensamente, due occhi che rivelano un’anima venuta da lontano“.

La donna comprende con una sola occhiata che le intenzioni della giovane sono oneste e che non è la solita giornalista in cerca di scoop e sensazionalismo, per cui accetta di rivelarle qualcosa del suo sapere.

Tra ricette semplici, ma molto efficaci, frutto di una lunga esperienza, che fanno trovare l’anima gemella, insegnano a crearsi un amuleto personale, a proteggersi dal male e dall’invidia, ad attirare la prosperità, a trarre oracoli dalla cera, emerge un ritratto umanissimo di Gera, che spiega come la via di una donna saggia sia fatta di silenzio, studio, solitudine. Nei vari incontri, a parte i consigli pratici di magia (sempre utilissimi), esce a piccoli sprazzi qualcosa del suo tragico passato, degli eventi che l’hanno portata a essere ciò che è.
L’autrice non ha forzato le confidenze ed è stata pronta a ritirarsi non appena si accorgeva di aver toccato un tasto troppo doloroso o proibito: come chiarito da Gera, non tutto è per tutti e molte cose non possono essere divulgate. In ogni caso, ciò che è stato detto diventa un corso accelerato di magia naturale benefica, esposto senza retorica, ma di incredibile profondità. E in questo sta l’originalità del libro, che va letto, riletto e meditato, perché fa capire molto più di quanto dica chiaramente.

Agata Rapisardi è giornalista, scrittrice, traduttrice e poetessa, impegnata sul fronte dell’ecologia e dell’ambiente. Ha partecipato a trasmissioni televisive e radiofoniche, ha vinto premi nazionali e internazionali di poesia. Ha pubblicato Moglie per forza, madre per diritto, Luci Rosse, Anno Duemila, Astrologia e dintorni, Karma e vita: viaggio dell’anima.

 

Vuoi lasciare il tuo commento a questo libro?

Commento di Simona
Questo libro mi ha colpita particolarmente, mi ha trasmesso delle emozioni fortissime; mi sembrava di essere lì. Di vedere ogni particolare descritto nel libro, mi ha fatto commuovere, è stato toccante come libro. E ora come ora in testa mi girano decine e decine di domande…