S.U.M.E.R. di Anita Borriello

S.U.M.E.R. di ANITA BORRIELLO
Edizioni Brigantia, Carini (PA), 2015, 196 pagine, Euro 16,00
www.brigantiaeditrice.it

Che cosa succederebbe se di punto in bianco ci catapultassimo tremila anni prima dell’anno 0 e ci ritrovassimo al cospetto del tempio della Dea sumera Inanna, in una realtà completamente diversa da quella che ci hanno raccontato e da quella che conosciamo? Quali ripercussioni avrebbe tutto questo sulla razza umana e sulla civiltà?
E’ quello che scoprirà Clara, studentessa universitaria insicura di sé, che si ritroverà coinvolta in un’incredibile avventura che le cambierà per sempre la vita.

Nuovamente l’abile mente di Anita Borriello non delude e, come coi precedenti Brulant e Indigo, ci cattura tra le righe di queste pagine e ci immerge in una storia piena di patos ed eros, introducendoci alla conoscenza di miti che per molti sono solamente accennati. L’autrice anche in questo libro mostra tutta la sua conoscenza in materia e la capacità di creare storie avvincenti, accompagnando il lettore in un vortice di emozioni.

Un’avventura piena di colpi di scena che non lascia spazio alla lentezza, ma tiene costantemente in tensione il lettore che non può attendere di conoscere cosa accadrà nel prossimo capitolo. Una storia d’amore così intensa che farà vivere con la stessa passione ogni minimo sentimento e dolore provato dalla protagonista.
S.U.M.E.R. è un romanzo completo, per chi ama l’avventura ma non vuole rinunciare al lato romantico e per chi ama la mitologia, ma non vuole rinunciare alla fantascienza. Consigliato a chiunque voglia 196 pagine da bere come un bicchiere d’acqua (Recensione di Daisy Winch).

 

Anita Borriello è nata nel 1981 in provincia di Napoli, cresciuta in Maremma e attualmente residente a Roma. Diplomata come Ragioniere e Perito Commerciale, intraprende la carriera universitaria con la facoltà di Lingue e Letterature Straniere presso l’Ateneo di Pisa per poi cambiare corso di studi in Informatica Umanistica.
Nel 2005 inizia a lavorare come WebWriter Freelance creando contenuti editoriali e grafici per la rete. Nel 2011 esordisce con il romanzo Brûlant, primo volume dell’omonima quadrilogia esoterica.
Nel settembre 2012 avvia il progetto Elements Tales, un’antologia urban fantasy scritta assieme alle autrici: Allegra Bellini, Giulia Borgato, Christiana V e Paola Scamuzzi. L’antologia è composta da cinque racconti che richiamano i cinque elementi all’interno del pentacolo: spirito, acqua, terra, fuoco e aria. Il racconto di Anita Borriello, Gocce di Memoria, è il secondo in ordine di apparizione;  l’autrice ha voluto unire il mito della Lorelei tedesca, rifacendosi alle teorie paracelsiane degli esseri elementali, alla leggenda del nazismo esoterico che ruota attorno al castello di Wewelsburg. Il racconto è arrivato secondo classificato al voto del pubblico durante il Premio Selvaggia 2013 organizzato dall’Associazione culturale “Soliloquiamente”.
Nell’ottobre 2013 vince il primo posto del concorso “Antologia viaggi stregati” con il racconto Il ballo della luna blu, che verrà pubblicato in formato ebook e scaricabile gratuitamente. Infine, nel dicembre 2013 esce il secondo volume della saga Brûlant intitolato Indigo.

Sito web dell’autrice: www.anitaborriello.it

 

Vuoi lasciare il tuo commento a questo libro?