VITA DI SMIERD di Aldo Marturano

Vita di Smierd. Cibo e magia nel Medioevo russo di ALDO C. MARTURANO
Edizioni Atena

Vita di Smierd è il tentativo di descrivere la vita di tutto un anno di un contadino del Medioevo russo, dall’arrivo degli Slavi nell’Europa del nordest intorno al VII sec. d.C. fino alla caduta di Kiev nel 1240.
Nella vita di questi uomini e queste donne c’è il paesaggio forestale con il suo mistero che domina! Questo complesso verde rappresentava tutta la vita della gente, perché non solo forniva legno e legname, per scaldarsi e per costruire, ma anche prodotti di altissimo valore che andavano poi a finire nel resto d’Europa, compresi gli schiavi bambini. Zibellino, martora, scoitattolo erano tutte pelli di altissimo valore e di animali catturati nella foresta.

L’ipotesi affacciata nel libro è che la foresta russa per secoli diventasse la sorgente di materie prime per tutta l’Europa, ma che lo smierd (il contadino in russo) riuscisse a sopravvivere proprio per questo suo ruolo di raccoglitore. Poi arriva la cristianizzazione nelle campagne e il ruolo a volte ambiguo della Chiesa Cristiana, per cercare di far concordare una élite al potere, smaniosa di alti guadagni, e contadini indipendenti e ricchi a loro modo ed ora costretti però a riconoscere una funzione sacra al principe, rinunciando al proprio paganesimo, ai propri dèi. Le grandi famiglie slave ne vengono sconvolte per dover sostituire il tutto con riti, santi e dio cristiano. Il libro attraversa i riti magici e culinari di tutto un ciclo annuale della vita di campagna. Dà una serie di ricette medievali e di formule magiche e scongiuri contro malattie e mattane atmosferiche e tutto collegato alle vicende della vita: della nascita, del matrimonio, della morte (scheda dell’editore).

Indice del libro:
1 – Il ruolo della foresta nella storia russa
2 – L’arrivo degli Slavi nella Pianura Russa
3 – Non di solo pane vive l’uomo…
4 – Costruiamo un mir
5 – Che si mangia nell’izba?
6 – Rus: Mafia variaga e Paganesimo slavo
7 – Anno nuovo, vita nuova
8 – Il ruolo di Eva nel mir antico-russo
9 – Il grande ciclo agricolo
10 – La Rus’ e l’estate
11 – E dopo la mietitura le conserve
12 – Una stagione fredda e misteriosa, ma densa d’eventi
13 – La mèsleniza o il trionfo della vita
14 – Strava Pir o Triznè, stasera si beve!
15 – Ci sono streghe e stregoni nel Medioevo Russo?
16 – Chi abbiamo oggi a tavola dello smierd?
17 – E c’erano pure i giorni di magra…
18 – La Chiesa cristiana entra nel mir
19 – Nascere vivere e morire

Aldo C. Marturano è il maggior esperto italiano di Medioevo Russo. Vive in provincia di Milano.
Per saperne di più sullo scrittore, cliccate qui.

 

Vuoi lasciare il tuo commento a questo libro?